Plastica e sigarette vietate in spiaggia

CONDIVIDI SU:

Le nuove regole scattano già da quest’estate, da giorno 1° luglio.

Sull’onda delle località balneari più all’avanguardia, anche Rimini da quest’anno mette al bando la plastica e le sigarette nelle sue spiagge. Lo prevede la nuova ordinanza balneare della città romagnola, tutta incentrata sulla filosofia “plastic free” e “smoke free” che rivoluzionerà l’estate 2019 da Bibione al Salento.

Nel dettaglio, per quanto riguarda la plastica, il sindaco Gnassi ha deciso di vietare in tutti gli stabilimenti balneari la somministrazione in bicchieri monouso e l’utilizzo di cannucce. Questi oggetti saranno consentiti solo se composti in materiale biodegradabile o lavabile. I titolari degli stabilimenti dovranno dotare gli spazi comuni di contenitori per la raccolta dei materiali compostabili utilizzati, informando la clientela sulle modalità per il corretto conferimento. Il divieto scatterà dal 1° luglio, in modo da permettere ai balneari di smaltire eventuali scorte di bicchieri e di cannucce in possesso dalla passata stagione.

L’altra importante novità nell’ordinanza balneare 2019 di Rimini, come detto, riguarda le sigarette: lungo tutta la spiaggia  della località romagnola – ma solo sulla parte della battigia – ci sarà il divieto totale di fumo, al fine di garantire il benessere dei non fumatori e al contempo evitare la cattiva abitudine dell’abbandono dei mozziconi (che rappresentano il principale rifiuto costiero).

Passando all’aspetto della sicurezza, come lo scorso anno, anche per l’estate 2019 a Rimini sarà obbligatoria l’illuminazione notturna delle spiagge. Tra l’ultimo weekend di maggio e il secondo weekend di settembre i fari dovranno restare accesi dal tramonto all’alba, negli stessi orari previsti per la normale illuminazione pubblica. Inoltre è stato confermato il divieto di accesso alla spiaggia dall’una alle cinque del mattino.

CONDIVIDI SU: