10000€ per ogni lavoratore. La petizione che chiede allo stato di fare lo stato.

E’ questa l’iniziativa nata sul web che ha come semplice richiesta quella che lo stato italiano si assuma le sue responsabilità e faccia lo stato.

Cosa vuol dire fare lo stato? Lo abbiamo chiesto ad uno degli ideatori del progetto.

Ecco la risposta di Alessio da Milano:

Ritengo che in un momento di crisi come questa, lo stato faccia da garante per tutti i cittadini e permetta loro di ricevere un sussidio da quarantena in modo tale che tutti possano stare più tranquilli e più a lungo possibile in sicurezza a casa.

L’idea come vedete è semplice, uno stato che si rispetti, sulla scia dei 2000 miliardi di dollari emessi per i cittadini dal presidente Trump negli stati uniti, sono una mossa semplice e facilmente realizzabile.

PUOI FIRMARE SUL SITO: WWW.LAPETIZIONE.IT

Tutti gli stati che si rispettino hanno infatti la possibilità di tassare i cittadini e di emettere moneta.

L’Italia aderendo all’Euro ha perso la prerogativa di poter emettere moneta ma in un frangente come questo per una emergenza così importante si dovrebbe pensare che l’emissione monetaria non è certo così complessa come opzione, ovvero nello stesso modo in cui lo stato preleva dai conti coerenti dei cittadini il denaro, può anche fare l’operazione inversa, ovvero accreditare sul conto corrente di ogni singolo cittadini italiano 10000€ una tantum ogni cittadino.

GRUPPO FACEBOOK: STOP TASSE, MUTUI, BOLLETTE

Questo denaro sarebbe comunque transitato dai conti correnti e crediamo che lo stato ne avrebbe giovato tassandolo, ora chiediamo allo stato di fare lo stato, di dare almeno per una volta, sulla scia delle altre nazioni un segnale verso la popolazione italiana. Se questo non dovesse avvenire allora è il caso che i cittadini rivendichino a gran voce la sovranità monetaria e si decida se rimanere al guinzaglio dell’Europa o se tornare una nazione sovrana.

Per chiunque fosse interessato a partecipare alla Petizione lo può fare cliccando qui di seguito ed andando sul sito dedicato

PUOI FIRMARE SUL SITO: WWW.LAPETIZIONE.IT